Skip Navigation Links

Ho Imparato...

Il mestiere di padre

Ho Imparato

Ho imparato che i figli non ti appartengono, sono tuoi solo perché ti sei preso l'impegno di crescerli.

Ho imparato che averli, a parte l'aspetto affettivo, é un esperienza umana unica, perché niente é più straordinario di una vita che nasce e che cresce.

Ho imparato che solo nei primi momenti devi star loro avanti per aprire la strada, poi devi stare al loro fianco per aiutarli, ma ben presto devi camminare qualche passo indietro in modo da non coprirgli la vista del mondo, il loro.
Se hanno bisogno saranno loro che girandosi all'indietro ti vedranno, per essere rassicurati che comunque ci siamo sempre.

Ho imparato che la loro vita non ci appartiene, non dovranno raggiungere gli obiettivi che noi non siamo stati capaci di centrare, perché hanno solo il tempo di cercare di centrare i propri.

Ho imparato che ogni figlio è diverso dall'altro, se avessi avuto il terzo, mi avrebbe sorpreso e affascinato ancora una volta.

Ho imparato che le punizioni non servono, neppure le critiche, ma non sono in grado di dare consigli ad altri padri o madri, perché i loro figli saranno a loro volta unici e straordinari.

Ho imparato che i nostri figli non sono come tutti gli altri, sono unici, perché ogni bambino e ragazzo é straordinario in se.

Ho imparato che non ti devono nulla, perché non ti hanno chiesto loro di venire al mondo, ma hai scelto tu per loro; non ti devono nulla tranne il rispetto. Ma non perché sei il loro genitore, ma solo perché tu li rispetti.