Skip Navigation Links

Tornare Giovani

Storiella senza pretese...

Un venerdì pomeriggio uscendo dall'ufficio dirigendomi spedito verso il punto in cui avevo posteggiato la mia auto, mi danno gli occhi in un angolo dove c'è qualcosa che luccica...

Mi avvicino e mi accorgo che si tratta di una vecchia lampada ad olio.

Sorrido mentre la raccolgo all'idea che ora uscirà il proverbiale genio.... ma mentre faccio questo pensiero sento la lampada scaldarsi leggermente...

..smetto di sorridere mi guardo intorno...

in fondo alla via... in cima alla via...nessuno!

La lampada comincia a vibrare ed istintivamente la lascio cadere, ma prima che tocca terra appare una diafana figura indefinita.

Non mi guarda, ha gli occhi chiusi. Il cuore mi batte forte, lo sento pulsare nei timpani che mi fanno un po' male.
Non posso crederci è un sogno ora mi sveglio, ma non mi sveglio. La lampada è a terra, ma che mi succede io non credo a queste cose.

Il cuore mi continua a battere all'impazzata; indietreggio lento ma quell'essenza non si muove.

E se fosse tutto vero ? E se quello fosse veramente un genio che esaudirà ogni mio desiderio? Soldi? Carriera? Viaggi? Maddai sto sognando!

E invece quell'essenza finalmente apre gli occhi e mi dice con un sibilo di voce? "Vuoi tornare giovane?"

Giovane? "Certo!" Rispondo senza esitazioni".

Bene ma Giovane con l'esperienza di oggi, o giovane senza esperienza.

Sto per dire d'un fiato : "Giovane ed esperto... " :-))

Poi d'incanto ho un flash su come potrebbe essere la mia vita da giovane esperto.
Mi ritornano in mente le seghe di scuola, quando alla matematica preferivamo interminabili partite di ping pong.
Poi le corse folli in macchina incuranti del pericolo...
Poi soprattutto il mio primo amore "Cinzia" a cui non sono mai riuscito a dirLe quanto l'amassi.

Cacchio con l'esperienza di oggi saprei cosa dire e cosa fare, saprei sorriderLe nel modo giusto saprei tenerle la mano senza vergogna. Ma forse il cuore non mi batterebbe così forte come mi batteva all'epoca quando impacciatissimo le parlavo delle cose più ovvie. Forse non penserei che Lei sarebbe tutto per me e mi sarebbe bastato solo il suo sguardo... No Non vorrei sapere cosa dire, preferisco il fabius un po' imbranato capace di un emozione fortissima.

Le corse in macchina da autentico scemo non le farei più e neppure le interminabili partite a ping pong preoccupato di perdere le importanti lezioni di matematica che tanto ho poi pagato all'università più tardi.
Si sarei solo un Giovane Vecchio!

No! Meglio Giovane ed Inesperto! Ma cosa significa inesperto? Perdere la memoria di tante esperienze tante paure e tante tristezze? No Non voglio!

Guardo il genio negli occhi e dico "No grazie!" Mi voglio tenere i doloretti che ho, la mia pancetta e il mio reflusso gastroesofageo. "Amo i miei 20 anni, ma dietro non torno"

Mi avvio verso la macchina posteggiata senza guardarmi indietro.

Buona Giornata