Domande & Risposte

Ultimo Aggiornamento 28 Gennaio 2013

In questa pagina ho raccolto le domande più interessanti che mi sono state rivolte nel corso di questa sperimentazione.
Ho inserito anche domande e risposte non specifiche sull'argomento FilmToAvi, ma comunque interessanti sulla scansione della pellicola.


In Ordine Decrescente di data,  ecco le vostre Domande.

28 Gennaio 2013 - Epson perfection V370

Ciao, intanto ti volevo ringraziare in anticipo per le informazioni veramente utili sulla scansione di super8 e simili... Avendo in garage un sacco di filmati di questo tipo vorrei iniziare questa attività... Devo comprare per questo un ottimo scanner (anche se non ho moltissimi soldi da investirci) ho trovato Epson perfection V370 con kit diapo incluso... Andrà bene per questo lavoro? Hai qualche suggerimento?
grazie 1000 e cari saluti Alessandro

Ciao Alessandro
Lo scanner che hai individuato va bene per quanto riguarda la risoluzione, ma forse ha un problema per quanto riguarda la scansione di film diversi dalla diapositiva. Infatti come noterai rispetto agli altri, ha l'apertura con cerniera laterale invece che in alto.
Questo potrebbe impedire di scannerizzare la pellicola super8, che dovendo essere disposta trasversalmente allo scanner, potrebbe essere ostacolata alla cerniera stessa. C'è un altro scanner sempre epson che mi convince molto di più. Si tratta del V500 che costa un po' di più, ma a mio avviso come rapporto qualità/prezzo è nettamente superiore e questo al di la del problema della scannerizzazione delle pellicole super 8.
Ha anche una risoluzione più elevata, ma soprattutto è la qualità del sensore ad essere superiore.

 

19 Gennaio 2013 - Epson perfection 1240

Caro Fabio,
con tanto entusiasmo stò recuperando tutte le bobine familiari dagli anni 50 al 85, ho fatto ripristinare i proiettori fermi da 30-50 anni e che ora lavorano a tutto vapore.
..... ho tentato di scansionare qualche fotogramma, ma aimè li immagini appaiono sgranate nonostante abbia utilizzato la massima potenza del mio scanner (epson perfection 1240 U) ultra collaudato.
Ho letto quello che hai scritto su come fare la maschera, ma essendo già pratico di scansioni di radiografie dentali, ho tentato.
Il risultato lo vedi in allegato, sono sgranate.
Che sia tutta colpa della mascherina ?
Ciao e grazie

Ciao Roberto
purtroppo il tuo scanner ha una risoluzione troppo bassa per poter ottenere quello che desideri.
Dal sito della EPSON leggo: 1200 x 2400 dpi hardware resolution
Le risoluzioni maggiori si ottengono tramite interpolazione di pixel attigui, ma questa operazione viene fatta via software.
Non è un caso che l'immagine che mi hai fornito a 9600dpi, di fatto sembra sfuocata o meglio ha quell'effetto flou che tanti anni fa andava di moda in camera oscura e si otteneva mettendo una calza davanti all'obiettivo dell'ingranditore.

Quello che però conta per catturare ogni particolare è che la risoluzione elevata sia a livello Hardware.
Per i tuoi scopi dovresti avere almeno 3200 dpi (meglio 4800).

18 Gennaio 2013 - Libro sul Montaggio

Ciao Fabio,
sapresti consigliarmi dei testi sulle tecniche di montaggio, intese non come utilizzo dei SW ma come elementi di regia, cioè quando inserire un PP o un CL etc.oppure qualche testo sulla relizzazione di backstage?
Grazie, Federica

Ciao Federica
Un libro di questo tipo sul montaggio è questo: "La Tecnica del Montaggio Cinematografico" Gavin Millar - Karel Reisz.

Ha parecchi anni, ma a me ha aperto la mente perchè partendo da come il montaggio è entrato nel cinema, ti guida a braccetto su come le tecniche si siano via via raffinate.

Comunque se vai in libreria, ce ne sono diversi con lo stesso "approccio".
Saluti e buon divertimento
Fabio

26 Dicembre 2012 - Scanner EPSON 2580

Ciao Fabio
Posseggo uno scanner EPSON 2580 PHOTO con caricatore dei negativi foto.
La domanda è: posso utilizzare quel caricatore anche per la pellicole super 8? Se si in che modo?

Inoltre chiedo: il tuo PRG si collega automaticamente allo scanner o meglio lo riconosce? Nel senso una volta fissata la pellicola secondo quanto indicato nella creazione maschera, dopo è il Prg che è configurato in modo tale da leggere i fotogrammi?
Ed ancora con il mio scanner è opportuno seguire la “prima maschera o la seconda”?

Antonio

Ciao Antonio

Il tuo scanner non lo conosco, (io ho l’epson 4490 Photo) ma da quello che posso capire dal manuale, non puoi utilizzare il caricatore nativo per il super 8, ma devi autocostruirti una maschera (tipo quella che ho proposto io).
Delle due ti consiglio la seconda versione, quella col vetro per intenderci, anche perché è più rapida da fare e il vetro consente di tenere la pellicola ben aderente.

Il programma FilmToAvi non si collega allo scanner, ma semplicemente alla cartella dove tu hai precedentemente scannerizzato e salvato spezzoni di pellicola super 8 formata da più fotogrammi.
Il programma partendo da quei spezzoni salvati ne estrae i singoli fotogrammi. Se leggi sul sito e sull’help in linea ci sono le spiegazioni dettagliate.

24 Ottobre 2012 - Problema Scansione Verticale Scanner

Ciao,
volevo farti una domanda a cui non sono riuscito a dare una risposta, possiedo uno scanner epson perfection V300, perchè il campo di scansione è ridotto secondo te? mi spiego meglio, se utilizzo come campo di scansione in larghezza mi scansiona bene e a tutte le grandezze che voglio, ma nel momento che oriento la scansione per la lunghezza dello scanner mi scansiona solo una parte bene ed il resto la vedo verde, se disallineo la pellicola per la scansione mi da ancora risultati diversi, ho provato a contrastare con diversi cartoncini di diversi colori per vedere se era quello il problema ma senza risultati, così facendo diventa molto laborioso perchè ogni scansione ricavo al massimo 7 fotogrammi e come ben saprai per un minuto ho impiegato circa 600 scansioni :0 anche se l'ho fatto con passione, per il resto mi sono trovato bene anche se all'inizio ho dovuto fare diverse prove ma con ottimi ed insperati risultati, un salutone e buon lavoro.. continua così

Daniele

Ciao Daniele,

è normale che accada questo difetto. Se non erro è spiegato pure dentro la sezione che parla della maschera per scanner.
Il motivo è che ogni scanner ha due finestre in alto e in basso che devono essere necessariamente lasciate libere. Servono perchè lo scanner in fase di avvio deve necessariamente passarci sopra per fare una sorta di bilanciamento del bianco.
Cioè in quella zona libera lo scanner si setta per identificare il bianco e il livello di luminosità massima. Questo fa si che quando la lampada tende ad esaurirsi o semplicemente a variare leggermente la sua colorazione, lo scanner si autosetta a questi nuovi valori.
Puoi immaginare che se in questi punti tu ci lasci la pellicola da scansionare per lui quello che legge è "bianco", quindi è normale ciò che succede... :-P

Se vuoi puoi fare una prova: Tagliati uno spezzone di pellicola che non attraversi queste zone (un paio di centimetri liberi) e vedrai che riesci a scansionare in verticale correttamente.
Questo è il motivo per cui il sw non è fatto per scansionare in verticale.
Ciao
Fabio

28 Luglio 2012 - 16mm e 9,5mm pathè Baby

Ciao Fabio.
Sono molto incuriosito dal fatto di poterlo utilizzare con il 16mm di cui ho alcune copie di film con dominante magenta ed hai quali poteri dare una bella recuperata. Circa la possibilità di aggiungere il sonoro (altro argomento che ha caratterizzato il forum) non mi preoccupo più di tanto: con un buon software di editing video si può facilmente sincronizzate. Ma troverei interessante se si riuscisse a scannerizzare anche la colonna ottica, archiviandola separatamente dal fotogramma, per ottenere poi, il file sincro dell'audio. E' un'idea a cui state già lavorando? Infine, anche se in grande disuso (ma proprio per questo necessiterebbe di un recupero), hai mai pensato di includere il formato 9,5mm tra quelli riconosciuti da programma.
Ciao Massimo

Ciao Massimo
effettivamente il formato da 9,5 mm, non lo conoscevo neppure io. Inizialmente pensavo che bastasse entrare nella maschera dove si possono mettere i parametri personalizzati per poter acquisire anche questo formato.
In realtà non è possibile perchè la versione attuale del programma (2.3) non permette di inserire valori negativi di riferimento fotogramma rispetto alla posizione del dentino, che a differenza degli altri formati, ha il dentino al centro della pellicola.
Conto di predisporre il programma a partire dalla successiva versione.

Interessante invece è il discorso della pista ottica da cui si potrebbe recuperare l’audio. In effetti non disponendo di una pellicola con pista ottica, neppure saprei da dove cominciare, ma immagino che si potrebbe recuperare una volta che si simula il funzionamento di un proiettore sonoro. Credo che se la pista sonora fosse registrata in digitale sarebbe più facile recuperarla, altrimenti immagino che vada campionato il valore ottenuto dallo scanner…
Sinceramente la cosa mi intriga…

3 Maggio 2012 - Telecinema

Ti avevo scritto alla fine del 2009 per un problema nell'installazione del tuo bel programma, poi risolta. Avevo iniziato a fare le scansioni, ma ho abbandonato presto per mancanza di tempo.
Adesso, invece, preso da un'ispirazione, sono riuscito ad automatizzare il tutto. Utilizzando una vecchia moviola, l'ho motorizzata e ho creato una interfaccia allo scanner.
Adesso fa tutto da sola, gira 7 fotogrammi, parte lo scanner salva i 7 fotogrammi, riavvolge 7 fotogrammi e via.
Sto scrivendo un articolo sull'argomento, da pubblicare sul sito di elettronica che frequento "www.grix.it", naturalmente citerò il tuo programma ed il tuo sito, se non hai nulla in contrario.
Appena pronto l'articolo, te lo invio, se ti interessa.
Se lo riterrai interessante, ti autorizzo fin da ora a pubblicarlo sul tuo sito.
Roberto

Ciao Robero
Il tuo contributo è in linea: Telecinema proposta da un lettore

5 dicembre 2011 - JPeg PIXEL Indicizzati, non compatibile

Buongiorno Fabio, è molto che non la disturbo, ho finalmente cominciato a recuperare i vecchi 8mm, e ne sono felice. Il problema è che i tempi di lavorazione sono lunghissimi (fin’ora ho fatto solo due pellicole) e tra una pellicola e l’altra non ricordo più come ho fatto. Oggi mi trovo con questo problema, il FilmToAvi mi dà questo errore “ERROR; ErrorAvvio Acquisizione; Set Pixel non supportato per immagini con formato di pixel indicizzati. Number: 5” Che cosa ho combinato? Cordiali saluti Francesco

Buongiorno Francesco
L'errore dipende (come dice lo stesso messaggio) da un tipo particolare di jpeg, che non è supportato dal programma. Se salva con un formato JPeg standard, vedrà che il problema non si presenta.

5 Novembre 2011 - Estrapolare frame da video HD

Salve, sto cercando di capire come fare per estrapolare singoli fotogrammi dai video full HD (AVCHD) della mia videocamera Sony che siano, però, alla massima risoluzione possibile.
Ho provato diversi programmi anche professionali ma, al momento, il programma migliore è proprio l'applicazione che esce con il software della videocamera Sony e cioè PMB (Picture Motion Browser) che mi dà fotogrammi di circa 1300 k. Mi sembra impossibile che da un film full HD non si possano ottenere frame con una risoluzione migliore…

Grazie per l’attenzione…
Geppi

Buonasera Non è anormale questo fatto.
Consideri che un’alta risoluzione in un video è una risoluzione comunque bassissima in fase di stampa, che necessita di molti più pixel per essere stampata in modo decente.

Le do qualche numero. Una buona stampa (come forse saprà) deve avere una risoluzione di almeno 300 dpi, ovvero 300 punti per pollice.
Considerando che un pollice è pari a 2,54 cm, una foto stampata deve avere almeno 300/2,54 punti per centimetro lineare, ovvero circa 118 punti (pixel) ogni centimetro.
Una ottima stampa 10x 15 quindi deve avere almeno 1180x1770 cioè quasi 2 megapixel.
Un video full hd che sul tv si vede benissimo come avrà visto ogni singolo frame è esattamente 1920x1080 (circa 2 megapixel), quindi al massimo lei ottiene una singola immagine che riesce a stampare 10x15.
Quindi non è un problema di software, ma semplicemente di video di partenza.

Consideri che nel cinema professionale digitale si sta affermando lo standard 4k, ovvero ogni singolo frame è composto da 4096x3112 pixel che per il cinema rappresenta una cosa assolutamente eccezionale, mentre nella fotografia 12megapixel sono alla portata di qualunque fotoamatore.
Tornando al suo problema, se usa un qualunque programma di montaggio video, quando esporta il singolo frame ottiene un bitmap (file con estensione BMP) pari a esattamente 1920x1080, niente di meglio purtroppo… :-(

Cordiali Saluti
Fabio Galanti

... a questo punto sono alla ricerca del limite massimo di risoluzione pur sapendo che non posso arrivare a quella delle reflex... approfitto della sua disponibilità e le chiedo: siccome il mio scopo è avere immagini da poter ingrandire molto nel caso di mostre fotografiche, può avere un senso, dopo aver estrapolato un frame da un filmato, ottenere una stampa 10x15 e poi fare la foto della stampa 10x15 con la mia reflex alla massima risoluzione così da arrivare allo scopo?

No non ha senso, perché quella che in gergo viene definita “quantità di informazione” rimane la stessa.
Le do un concetto più semplice. Se lei nel frame originale non ha una risoluzione elevata, significa che alcuni particolari non sono stati comunque catturati in fase di ripresa, questo significa che in nessun modo può ottenerli con meccanismi di post produzione per quanto sofisticati possano essere.

Le faccio un esempio: se nella sua immagine originale avesse ripreso un gabbiano in lontananza nel cielo, probabilmente per via della risoluzione lei vedrebbe un solo puntino nero. In nessun modo quindi potrebbe migliorare la situazione con qualunque artificio di post produzione, quel punto nero (magari più grande) ma sempre punto rimane, semplicemente perché la forma delle ali, il colore del becco e tutto il resto non sono state memorizzate dalla sua telecamera
Esiste qualcosa che forse avrà sentito dire, il famoso upscaling, ovvero partire da una risoluzione più bassa per ottenere risoluzioni più alte. Ebbene questo trucco si riesce a fare perché il sw per “intepolazione” si inventa dei punti che non esistono. Come fa?
Beh il punto del gabbiano purtroppo resta un punto più grande e basta, ma se ad esempio ci fosse stata una linea nella sua foto, per interpolazione il software può immaginare che la linea nel punto mancante passi in mezzo ai due punti veri, ma è ovviamente un artifizio che da risultati deludenti.
Concludo dicendo che una foto che comincia però a sgranare un po’ può anche essere stampata a una risoluzione di 150 dpi e se non si vede troppo da vicino è accettabile.
Questo significa che la sua foto dal suo video HD potrebbe stamparla al doppio del 10x15, ovvero un ingrandimento pari a 20x30, ma non si aspetti grande qualità, soprattutto se deve esporla ad una mostra.

Grazie x l'esauriente risposta... sono confuso...

Il mio ragionamento partiva da un confronto tra 2 fotogrammi di uguale quantità di dettaglio ma diversa risoluzione e mi spiego: partendo da un fotogramma che in partenza ha una quantità di dettaglio 'x' (l'uccello del quale si vedono testa e ali, per esempio) se tale fotogramma è 500 k, su un monitor di un pc o su una stampa 10x15 mantiene tale dettaglio ma se lo fai diventare un poster avremo tanti pixel indistinti.
Se invece quello stesso fotogramma (cioè con la stessa quantità di dettaglio 'x') fosse 8000 k (appunto facendo la foto della foto 10x15 o usando uno scanner professionale), facendone un poster avrei una immagine che mantiene quel dettaglio!

Dunque in effetti (se può consolarla) Lei non è l’unico ad avere confusione tra numero di pixel e risoluzione, questo perché molta gente spesso da spiegazioni su questi fatti per sentito dire aggiungendo ulteriore confusione.

Lo sa quando io mi sono tolto i dubbi? Quando ho comperato uno scanner e soprattutto ho realizzato quel software FilmToAvi che gestisce spezzoni di pellicola scannerizzata super8 restituendo singoli frame.
Partiamo da concetti base che probabilmente saprà bene anche lei.
Un’immagine è composta da tanti punti di colore diverso posti uno vicino all’altro, talmente vicini che l’occhio non è in grado di vederli distinti. Quando parlo di immagine mi riferisco ad un immagine di un TV, piuttosto che ad una foto (anche non digitale), ma anche ad un dipinto (anche se in questo il singolo pixel lo possiamo immaginare come una molecola del colore con cui è stato dipinto il quadro)

Le immagini fatte con paint di windows ad esempio hanno estensione BMP che significa mappa di bit e occupano molto spazio perché hanno dimensione pari a numero di punti verticali x numero di punti orizzontali x numero di byte occupati per memorizzare il colore.
Anche Jpeg che è un formato compresso è tuttavia fatto allo stesso modo, dentro c’è l’informazione di colore di ogni singolo punto moltiplicata per numero di pixel orizzontali e verticali (l’area per intenderci). Oltre a questo c’è anche memorizzata un’altra informazione che è la risoluzione.
A questo punto immaginiamo una foto quadrata (per semplicità) fatta di 3000 punti x 3000 punti (quasi 9 mega per intenderci) con risoluzione 300 dpi. Prendiamo la stessa foto sempre di 3000 punti per 3000 punti ma con una risoluzione di 150 dpi.
Se le chiedessi quale foto ha più dettagli lei cosa risponderebbe? La prima? La seconda?.

In realtà sono assolutamente identiche a livello di dettagli. Ma allora a cosa serve la risoluzione?
La risoluzione serve solo a legare il numero di pixel alle dimensioni in centimetri della foto (anzi in pollici per l’esattezza).
Se stampo la prima foto a dimensioni reali, ottengo quindi una stampa di dimensioni pari a (3000:300) = 10 pollici = 25 centimetri x 25 circa Se stampo la seconda foto sempre in dimensioni reali ottengo (3000:150) = 40x40 centimetri, cioè un’immagine più grande ma più sgranata.
La risoluzione invece mi serve se io ho la dimensione dell’immagine espressa in centimetri (pollici) perché una stessa immagine ad esempio di 10X15 pollici una con risoluzione 150dpi e una con 300dpi, quest’ultima pesa molto di più, infatti la prima 10x15 a 150 dpi significa 10x150 punti in larghezza e 15x150 in altezza, cioè un’immagine pari a 1500x2250 punti, mentre nel secondo caso 3000x4500 punti, ovvero un’immagine che pesa 4 volte tanto. Questo significa che se lei ha un fotogramma da 1920x1080 punti, il parametro risoluzione non ha nessuna importanza riguardo a quanti particolari ha l’immagine.
Una prova di questo è che se lei prende il suo bel fotogramma, lo apre (ad esempio) con photoshop e le cambia la risoluzione, si accorgerà che le dimensioni (del file) non cambiano, perché la risoluzione è solo un parametro che lega dimensioni in centimetri e numero di punti.
Ora invece prenda sempre con photoshop un’immagine espressa in centimetri (esempio 10x15) e gli cambi la risoluzione (ad esempio passando da 300 dpi a 150). Si accorgerà che il file diventerà molto più piccolo e l’immagine perderà molti particolari, perché per mantenere le dimensioni espresse in centimetri dimezzando la risoluzione, i punti in verticale e in orizzontale dovranno diventare la metà (due attigui si fonderanno in uno soltanto)

29 Aprile 2011 - Codec

Buongiorno Fabio, sto provando il suo software e i suoi consigli per acquisire con un scanner piano i filmati super8.
Sto utilizzando uno scanner Epson Perfection V500 Photo.
L’ acquisizione non mi ha dato particolari problemi. Ho impostato lo scanner a 1200 dpi ed ho chiesto una qualità medio/alta. In questa pagina internet http://www.alfaeditingvideo.it/Sperimentare/FilmToAvi.aspx è detto che ha eliminato la possibilità di inserire un codec perché i filmati super8 sono brevissimi.
Io mi trovo nella situazione che ciascun fotogramma ha la dimensione di 1,15 MB; da un filmato ho ottenuto 226 spezzoni e 3255 fotogrammi; il file . avi è risultato di 4 GB; Windows Media player non riconosce il contenuto e non è in grado di visualizzare il risultato.
Sono riuscito a farlo accettare da Media Player assemblando 50 spezzoni per volta. Il mio televisore non riconosce il contenuto in ogni caso, ho provato anche con un solo spezzone. Sono in possesso di un film che dura 2 ore e 50 minuti che occupa 1,35 GB In formato 16:9 e 741 MB in formato 4:3.
Le sarei grato se mi dicesse dove ho sbagliato e potesse darmi qualche consiglio.
Grazie Salvatore

Ho tolto la possibilità di inserire codec video, perché siccome il formato spesso ha dimensioni non supportate da molti codec, gli stessi andavano in errore quando provavo ad utilizzarli.
Quindi o uso un avi non compresso (che chiaramente ha dimensioni molto elevate, oppure singoli frame che alcuni sw di montaggio accettano come input (still image) ovvero immagini numerate che alcuni sw di montaggio trattano come fossero normali file video.
Le consiglio di utilizzare programmi di montaggio più sofisticati di quelli che mi ha enunciato. Ad esempio se prova a scaricare Adobe premiere potrà dargli in pasto sia immagini singole che un avi non compresso. Con lo stesso programma potrà poi montarlo e infine esportarlo con i formati più diffusi.

Adobe premiere può scaricarlo e usarlo per un tempo limitato dal sito della Adobe stessa.

11 Gennaio 2011 - Rapidità del processo

Salve, mi sono per caso imbattuto nella sua pagina web "maschera per scannerizzare pellicole super8 e normal"
Ora i complimenti per la chiarezza e per aver condiviso questa esperienza sono a dir poco doverosi.
Avrei solo una domanda, dovendo acquisire circa 30 video in pellicola 8mm della durata di circa un'ora ciascuno, vorrei capire quando il procedimento da te illustrato è veloce, rispetto ai metodi alternativi-econoimici-fattibili (tipo riprendere con una telecamera digitale il video del proiettore 8mm).
Grazie William

Il metodo da me illustrato è nettamente più lento di un sistema basato su classica telecamera/proiettore (telecinema per intenderci).
La motivazione nell’utilizzare lo scanner è solo per ottenere qualità sensibilmente più alta, assenza totale di sfarfallio ed eventuale possibilità di introdurre plug-in per la stabilizzazione delle immagini, visto che a 4800 dpi si ottengono più di 1000 pixel di larghezza del fotogramma contro i 720 del metodo telecamera/proiettore.

29 Novembre 2010 - Rallentatore

Che programma poso usare per rallentare al 75% le immagini?

Praticamente ogni programma di montaggio video permette il rallentatore. Alcuni più semplici si limitano solo ad aumentare (duplicandoli) i frame già presenti, ma il risultato è deludente, altri li creano per interppolazione tra due adiacenti.

4 Novembre 2011 - Errore sul programma

salve , ho provato a usare il suddetto programma ma al momento di fare il test il sw mi dà il seguente messaggio:
the orizontal end point , is over the image width. il messaggio poi compare anche nel file log e il programma si ferma e non procede all'elaborazione.
ho fatto vari tentativi ma non capisco dovè l'errore.
Grazie saluti
Guglielmo

Non è un errore, sta semplicemente indicando che la larghezza dell’immagine impostata per fare la scansione supera le dimensioni dell’immagine stessa, ma viene riportata comunque alle dimensioni del file originale.
È comunque sicuro che sta utilizzando l’ultima versione del SW? Nell’ultima versione c’è infatti anche un help in linea che le da tutti i dettagli su come utilizzare il programma.
Se anche dopo aver letto l’help in linea ha problemi, mi invii lo spezzone di file che sta cercando di acquisire.

10 ottobre 2010 - EPSON FILMSCAN 200P

Ho visto gli esempi EsSuper8 e Normal8 e sono a dir poco stupefacenti, è un'ottima base per poterli migliorare in postproduzione con filtri e stabilizzatori tipo ProDAD (sempre che non si voglia tenere nostalgicamente il filmino originale).
Da tempo ho un'idea che mi piacerebbe portare avanti, ma prima di questo momento non ho mai saputo con chi parlarne. Credo di aver trovato la persona giusta: vorrei modificare un vecchio scanner EPSON FILMSCAN 200P per automatizzare interamente il processo di acquisizione di vecchie bobine 8mm. Lo scanner dispone di un motore ausiliario per il trascinamento delle pellicole APS.
La mia idea, come avrai già capito, consiste nel modificare il trascinamento e assegnare lo stop per ogni singolo fotogramma della pellicola 8mm, in modo da poter lasciar lavorare lo scanner (che già di per se è lento) autonomamente per poi trovarsi sulla cartella del computer tutte le migliaia di jpeg relative ai frames dela pellicola (se poi si tratta di rinominarli sappiamo bene che non ci sono problemi, esistono tanti software che automatizzano la procedura in modo da farli riconoscere con facilità a FILM2AVI).
Resta il problema dei super 8 con sonoro, ma vista la qualità dei tempi andati, dubito si rischi di perdere la sincronia con la traccia audio precedentemente registrata in digitale.
Cordialmente
Marcello

Grazie per i complimenti, ma ho un dubbio sulla risoluzione dello scanner che mi sembra un po’ bassa per la pellicola da scannerizzare.
Leggo infatti che arriva solo a 1200 dpi, 4800 interpolata. Forse prima di lavorarci prova a fare una prova per vedere come viene un semplice spezzone di pellicola, magari utilizzando FilmToAvi per estrarre i singoli fotogrammi.

Ciao Fabio, grazie per la celere risposta. Hai perfettamente ragione, probabilmente la mia idea è invecchiata nel tempo prima di riuscire a concretizzarla.
Nel mentre ho acquistato uno scanner EPSON Perfection v330 per fare la modifica come hai spiegato sul sito. La qualità mi ha lasciato comunque deluso, ma credo che si possa provare. Intanto ho provato a "fotografare" con la mia Sony A100 la stessa pellicola (con l'adattatore per negativi), e devo constatare che viene decisamente meglio.
Tornando al discorso di meccanizzazione, cioè automatizzare completamente la procedura di acquisizione dell'intera pellicola, ho pensato di procedere in questo modo: Creare una interfaccia che, al passare del dentino, chiude un contatto che manda l'impulso alla fotocamera per fotografare il fotogramma.
Si, lo so che non ho inventato niente, ma mi piacerebbe vedere il marchingegno realizzato, e non comprato a miagliaia di euro.. alla fine è il classico uovo di Colombo.
Lo stesso meccanismo potrebbe contare tot negativi per avvolgere la pellicola e passare alla prossima strisciata, trattandosi dell'acquisizione tramite scanner. Mi sto comentando con ARDUINO e credo sia fattibilissimo.

Ottima proposta, fammi sapere sugli sviluppi.

30 Dicembre 2009 - Compatibilità Vista

Mi sono letto, anche se in ritardo, tutta la discussione al riguardo.
Vorrei chiederti se hai testato il tuo filmtoAvi con Vista, perchè l'ho provato, ma va in errore quando premo START. Mentre non dà errore con XP.

Ti ringrazio anticipatamente
Roberto

No non ho provato, ma siccome usa un framework (come avrai letto) prova a vedere se manca questo framework su vista. Se posso faccio una prova e te lo dico.
Ciao
Fabio

Ciao ho riprovato ieri sera, il problema è andato a posto dopo che ho creato manualmente il file log.txt.
Evidentemente non ci sono i permessi per crearlo autonomamente.
Adesso funziona, ho fatto una prova di un paio di secondi e ho deciso che partirò a rifare tutti i Super8 che avevo ripreso con il sistema proiettore telecamera, e che, naturalmente sono di scarsa qualità.
L'unica cosa è che voglio tentare di fare una maschera che riprenda nel senso della lunghezza;
sto studiando il sistema di sorpassare la zona proibita, se riesco e se ti interessa te lo farò sapere.
Roberto

Avuto occasione di provarlo con windows 7 - versione 64 Bit e funziona senza neppure creare artificialmente il file di log.
Ciao
Fabio

30 Dicembre 2009 - Sonoro

Ciao,
anch'io ho vissuto vedendo con mio padre le sue riprese in super8. Ora la mia passione per il video sta crescendo smisuratamente. Come te avevo pensato di creare un "aggeggio" capace di muoversi step-by-step per la scansione orizzontale di spezzoni di pellicola. A me impiega circa 3 minuti per spezzone!
Cmq, quello che volevo chiederti era: per l'audio, come hai risolto?
Io ho un proiettore che legge la traccia audio, ma in queste pellicole la traccia a volte è danneggiata...
Attendo un tuo riscontro

Le mie pellicole sono tutte mute, quindi non ho provato.
Comunque per me l'audio è un discorso legato alla post produzione del video, ovvero dopo aver creato il video muto, ci si preoccupa della creazione della traccia audio.

Per fare questo si potrebbe operare come quando si desidera acquisire sul PC un vecchio nastro audio, ovvero utilizzare un proiettore sonoro come fonte, collegando la sua uscita audio all'ingresso del PC.

Una volta ottenuta la traccia audio, questa si aggiunge alla traccia video del programma di montaggio scelto, avendo cura di sincronizzare il video con l'audio.
Potrebbe essere necessario accelerare o rallentare leggermente l'audio per ottenere una sincronizzazione corretta dall'inizio alla fine del video.

Se l'audio è danneggiato (come lamenti) la vedo dura visto che si tratta di pista magnetica. Se per danneggiata significa molto fruscio, ti ricordo che potrebbe dipendere dalla testina magnetica sporca. In questo caso cotone con un po' di alcool potrebbero risolvere, in caso contrario su molti programmi di trattamento audio ci sono filtri appositi da usare anche se non fanno miracoli.
Ciao Fabio

7 Dicembre 2009 - Disponibilità software

Gent.mo Fabio,
ho letto con interesse le note x la realizzazione della guida necessaria a scannerizzare pellicole S8mm che forse potrebbe andar bene anche x l'8mm, con le dovute correzioni.
Alla fine della lettura ho rovistato in "soffitta" ed ho trovato vecchie pizze 8mm e S8mm così mi è venuta la tentazione di cimentarmi nell'impresa.

Prima però vorrei chiederti se hai approntato il SW adatto alla scannerizzazione + pratico del'8mm2AVI che ho scaricato ma essendo in Inglese l'ho abbandonato subito.

Nel caso affermativo gradirei entrarne in possesso di una copia con la modalità che mi dirai.

Nell'attesa di una risposta x partire con forbici, carta, kutter, ecc. porgo cordiali saluti.
Gianfranco

Se leggi nella home del sito www.alfaeditingvideo.it vedrai che oltre alla maschera per acquisire c’è il sw che serve proprio a questo scopo, che lavora su pellicole 8mm super 8 e 16 mm e che a differenza di 8mm2avi che avevo provato a suo tempo, l’estrapolazione dei singoli fotogrammi è tutto automatico (che poi è stato il motivo che mi ha spinto a realizzare un nuovo software).

La maschera lavora con entrambi i formati ed anche io ho pellicole sia super 8 che normal 8.

Inoltre il sw è gratis, che non è male no? ;-)
Il programma si chiama: FilmToAvi, ed è realizzato in VB.NET.
Ciao Fabio

2 Novembre 2009 - Problemi velocità video finale

Considerando che il super 8 va a 18 fotogrammi al secondo, una volta che ho tutte le scansioni del filmato, come si deve procedere per ottenere uno standard di 24, 25 fotogrammi, senza che questo comprometta la durata del filmato? (bisogna duplicare dei fotogrammi)?
Il tuo pregevole software crea un avi, non compresso, a 25 fs (e quindi, di fatto, velocizza la riproduzione e riduce i tempi di durata del filmato)?

Grazie molte per la tua gentilezza.
Paolo

Siccome il filmato è (super 8 a 18 fotogrammi al secondo, anche se alcune cineprese dell'epoca permettevano di girare a 24 fotogrammi (cosa che però pochi facevano a causa del costo proibitivo della pellicola), è sufficiente disporre dei singoli frame (che il sw ha realizzato con opportuna numerazione) e metterli tutti in una directory.

I programmi di editing permettono di "vedere" questo singoli jpeg come fosse un normale file video (still image su premiere).
Una volta portati sulla time line ed esportati semplicemente, otterremo un filmato accelerato di esattamente 25/18=1,3 volte.

Per ovviare non è necessario effettuare duplicazioni di fotogrammi, ma semplicemente impostare il rallentato sulla timeline che non crea fotogrammi duplicati, ma crea fotogrammi nuovi per interpolazione di due adiacenti, migliorando addirittura l'originale che risulta più fluido.

Personalmente imposto un rallenty del 50% che permette di ottenere un filmato un po' più lento dell'originale, ma a mio avviso molto gradevole. Inoltre il 50% significa creare un fotogramma interposto tra due reali.

Ricordo che in genere i frame in ingresso sono più ampi (in super di quelli pari a 720x 576, ma questo potrebbe risultare utile per effettaure una operazione di stabilizzazione elettronica del filmato sfruttando plug in o sw che ritagliano parte del fotogramma ottenendo immagini più stabili.

Ciao Fabio

14 Settembre 2009 - Problemi velocità video finale

Ciao Fabio,
da tempo cercavo qualcosa per ottenere un riversamento migliore di un vecchio filmato Super 8 ed ho letto (un po' in fretta) il tuo interessante articolo.

Io possiedo uno scanner Epson Perfection 2400 Photo, pensi che potrebbe andar bene?

Ho provato a simulare la copertura del piano dello scanner con dei fogli di carta ed acquisendo a 2400 (dopo aver selezionato "dispositivo pellicole positive" quello che di solito utilizzo per le diapositive) ottengo però un'immagine che è la scansione di tutto il ripiano dello scanner come da foto allegata. I fotogrammi acquisiti fra l'altro sono solo 5 (la larghezza di una diapositiva corrisponderebbe a 9 fotogrammi).

Pensi che sia un problema del mio scanner o sbaglio qualcosa?
La separazione fra i 2 fogli (nel cui mezzo scorrerà la pellicola) deve essere in una particolare posizione?
Grazie

Se non erro la risoluzione dello scanner arriva a 4800 (anche se forse interpolata e non effettiva) quindi dal punto di vista di risoluzione ci siamo, purtroppo (anche dalla foto che hai linkato) riesci a cattrare pochi frame alla volta 4/5, ovvero considerando che la pellicola super 8 lavora a 18ft/sec, devi fare circa 5 scansioni per un solo secondo di filmato.

Se la finestra del coperchio fosse più larga, potresti arrivare anche a 24/30 rendendo la cosa molto più veloce.
Il sw infatti si preoccupa in automatico di stabilire quanti fotogrammi sono presenti e non è certo qui la criticità, ma sul fatto che impiegheresti molto tempo per scannerizzare.
Riguardo alla scansione che hai fatto, dovresti effettuare un'anteprima e ritagliare la sola zona relativa alla pellicola, anche perchè scannerizzare a 4800 dpi una zona così vasta, ti porterebbe a singloli file di molti giga inutilmente.

Inoltre il Sw non si aspetta un foglio così ampio quindi dovrebbe elaborare molti pixel solo per trovare la zona utile per fare la scansione dell'immagine (sempre che non entri in crisi per via della troppa memoria utilizzata) come temo.

Putroppo selezionando "dispositivo pellicole positive" dopo aver fatto l'anteprima non mi permette di selezionare solo una parte dell'immagine, cosa che invece posso fare quando acquisisco da "piano"

29 Luglio 2009 - Chiarimenti vari

Buonasera sig. Galanti, mi chiamo Francesco XXXXXXX.
Un amico mi ha appena regalato uno scanner Epson Perfection 1240U che ha dismesso.

Siccome questo a differenza del mio (Epson Perfection1670) scannerizza i negativi/positivi ho subito estratto delle foto da vecchi negativi in B/N.
Mi sono chiesto "perche' non provare a scannerizzare il vecchio film super 8 del matrimonio dei miei genitori? (..e forse ne trovo qualcuno con me da piccolo..)

Cosi' ho cercato di trovare un metodo da solo ma con scarsi risultati o troppo laboriosi per essere realizzabili.
Per cui, cercando conforto su internet, ho trovato una discussione sul forum videomakers.net. Ho scaricato la versione 2.2 del Suo SW FilmToAvi e devo dire che sono riuscito ad arrivare alla scannerizzazione di circa 18 fotogrammi da un frammento di pellicola.

Ora desidero che mi possa gentilmente chiarire:

  1) devo prima scannerizzare tutta la pellicola aspezzoni per quanto e' la misura della finestrella di scannerizzazione del mio scanner?

  2) da quanto ho capito dovrebbe lavorare a tutti gli spezzoni una volta dato il comando.. per esempio da img001 a img085 oppure si deve ripetere il lavoro per ogni spezzone scannerizzato (premere test ogni volta)?

  3) mi sa indicare il link ad un progettino o ad una foto del supporto porta pellicola, perche' io per ora sono costretto a poggiarla vicino al bordo superiore per avere un riferimento dritto e la stessa comunque non e' ben ferma sotto il piano ma libera e quindi alle volte non proprio dritta ..(sono un modellista e il materiale non mi manca..).

  4) quando do "save" sulla cartella di destinazione salva lo stesso spezzone ma con le finestrelle delineate. E' giusto cosi'? Io pensavo che estraesse come piccole immagini tutti i fotogrammi numerandoli per poi metterli insieme con un software tipo Premiere. Se e' giusto cosi', dalle Sue istruzioni non si evince sul da farsi dopo che e' stata creata la suddetta immagine con i frames bordati.

  5) anche se indicata la destinazione, nella cartella non crea nessun file .avi Sicuramente chiarendomi il punto 4 capiro' anche questo...

Mi scuso di averLa disturbata con cosi' tante domande, magari da inesperto (quale sono), pero' ci tengo particolarmente a recuperare questo vecchio super 8 dei miei genitori. In attesa di Sua cortese risposta

La ringrazio anticipatamente e Le porgo cordiali saluti.
Francesco

Il Bottone Test è solo per fare una prova che tutto funzioni correttamente, non serve per eseguire il programma.
Il sw infatti prende tutti gli spezzoni insieme e partendo dal primo estrae tutti i fotogrammi tutti in una volta, numerandoli in modo continuo.

 Rigurado ai punti che mi ha chiesto cerco di risponderle puntualmente

  1) Prima deve scannerizzare tutti gli spezzoni, ma per vedere che tutto funzioni ne basta anche uno solo
  2) Una volta che con uno spezzone funziona, le conviene scannerizzare tutti gli spezzoni insieme, numerandoli in modo progressivo se il sw del suo scanner già non lo fa in modo automatico

  3) Guardi sotto

  4) E' come suppone Lei, il sw estrae tutti i singoli fotogrammi di tutti gli spezzoni presenti

  5) Il sw crea un avi non compresso, oppure una serie di jpg in sequenza. I sw di montaggio accettano entrambe le scelte.

Il progetto per la guida dello spezzone di pellicola si trova qui:

 http://www.alfaeditingvideo.it/Sperimentare/MascheraScanner.aspx


Il sw con le spiegazioni qui:

 http://www.alfaeditingvideo.it/Sperimentare/FilmToAvi.aspx

Dovrebbe chiarirle tutti i dubbi

 Se leggi nella home del sito www.alfaeditingvideo.it vedrai che oltre alla maschera per acquisire c’è il sw che

26 Aprile 2009 - Risoluzione Ottimale

Gentile Fabio,
innanzitutto complimenti per l'ottimo software da lei realizzato e che ho avuto modo di testare con i due spezzoni che ha messo a disposizione.
Sarei interessato anch'io al trasferimento in digitale di alcune pellicole super 8 di trenta e più anni fa.

Inizialmente mi sono cimentato con la ripresa diretta tramite videocamera minidv ma con risultati non entusiasmanti.
Cercando in rete delle soluzioni, mi sono fortunatamente imbattuto in questo forum.

Mi sono rivolto a diversi fotografi nella mia zona ma, da quel che ho capito, il riversamento loro lo intendono come proiezione e ripresa con videcamera.
Di telecine non se ne parla.
Ho trovato in rete alcuni siti che propongono il riversamento tramite scansione ma sinceramente non mi fido (e se poi qualcosa va storto e durante il trasporto la preziosa pellicola viene smarrita? Non c'è pacco assicurato che ripaghi i ricordi perduti)...
E così sto pensando seriamente di utilizzare la tecnica della scansione della pellicola.
Dovrò sicuramente acquistare uno scanner nuovo: ho visto che è ancora in produzione l'EPSON 4490 da lei utilizzato.

Esistono però, sempre prodotti da EPSON, due nuovi modelli V300 e V500. Il primo con 4800 DPI di risoluzione e il secondo con 6400.
Lei ritiente (sempre se ha avuto informazioni in merito) che il V300 sia una valida alternativa al 4490 (il V300 costa circa 100 euro contro i 260 del 4490)? Oppure è meglio fare le cose per bene e partire con la risoluzione più elevata del V500?
Visto l'avvento dell'alta definizione e considerato che la risoluzione standard (720*576) è inferiore a quella della pellicola 8 e super 8, non sarebbe interessante acquisire ad una risoluzione molto elevata per poi creare un filmato HD (e al limite poi anche la versione SD)?
In questo caso i 6400 DPI sarebbero meglio, cosa ne dice?

La ringrazio per la sua cortesia e, se riuscirò ad organizzarmi, condividerò volentieri con voi la mia esperienza.

Cordiali saluti,
Paolo

Per vedere quanta risoluzione serva basta fare due conti.

Il super 8 è largo circa 5,8 mm, quindi se si vuol sapere quanti punti si ottengono in larghezza usando 4800 dpi basta dividere per la larghezza di un pollice (2.54 cm) e si ottiene che 4800 dpi corrisponde a circa 189 punti x millimetro.
Cioè si ottiene un singolo frame di larghezza pari a 189*5.8=1096 punti.

Già a questa risoluzione la grana del super 8 è molto evidente (a parer mio) aumentare la risoluzione serve a poco, inolltre convertire un super 8 in HQ ha poco senso visto che si avrebbe l'ulteriore probema che il super 8 non è certo 16:9.

Secondo me invece un frame 1096x774 circa fornisce ulteriori margini per un ritaglio utilizzando ad esempio degli stabilizzatori di immagine software (plugin).

Riguardo agli scanner che ha indicato, purtroppo non li conosco. Consideri che deve solo controllare che i 4800 dpi siano reali (non interpolati) e che la finestra per la cattura dei negativi/positivi sia la più ampia possibile per poter scannerizzare in una sola volta la massima porzione possibile di pellicola.

Vista la scarsa qualità e resa cromatica del super 8, ritengo che la profondità colore dello scanner sia un parametro poco importante.

______________________________________

Vi ricordo per il Download del SW qui : FilmToAvi. L'uso del SW è Free.